Torino-Napoli probabili formazioni: problemi in difesa per Ancelotti, Luperto dall'inzio

Domani alle 18:00 il Napoli di Carlo Ancelotti torna in campo per la Serie A contro il Torino del grande ex Walter Mazzarri. Una trasferta quanto mai insidiosa, sia per il clima caldo che creeranno i tifosi granata all'Olimpico, sia per la qualità e la grinta di Belotti e compagni. Come sempre il grande dibattito, soprattutto sul Napoli, ruota intorno alle probabili formazioni. 

Andiamo a scoprire insieme la situazione in seno alle due compagini, cercando di intuire cosa stanno ideando i due tecnici.

NAPOLI

In porta non ci sono dubbi, con Meret che riprende il pieno possesso dei pali in qualità di prima scelta. I problemi arrivano però nella linea difensiva. Dei dieci difensori presenti nella rosa azzurra ben tre sono indisponibili: Koulibaly per squalifica, Maksimovic e Mario Rui per infortunio. Davanti al portiere ex Spal ci sarà sicuramente Manolas, così come sulla corsia di destra dovrebbe essere sicuro del posto Giovanni Di Lorenzo, fresco di convocazione in Nazionale. Sulla sinistra tornerà Ghoulam, che al momento deve far ricredere Ancelotti sulle gerarchie fra lui e il terzino portoghese infortunato. L'altro centrale sarà Luperto, al momento con appena 28' minuti di gioco all'attivo in stagione (3 con il Lecce e 25 con il Brescia). In panchina Hysaj, Malcuit e il quasi fuori rosa Tonelli saranno pronti ad intervenire in caso di necessità. Nessun problema negli altri due reparti, centrocampo e attacco, dove ci saranno le solite rotazioni. Sugli esterni ci dovrebero essere Callejon, che dopo Benitez e Sarri si dimostra irrinunciabile anche per il re delle rotazioni Ancelotti, e Lorenzo Insigne. Il capitano sarà titolare a discapito delle tante indiscrezioni dopo l'esclusione rumorosa di Genk, a dimostrazione della scelta tecnica fatta per preservare il giocatore. In mediana Fabian Ruiz e Zielinski faranno rifiatare Allan. La coppia d'attacco dovrebbe essere Llorente-Mertens, di fatto i titolari con buon pace di Milik e Lozano, i due acquisti più cari nella storia del Napoli.

NAPOLI 4-4-2: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Ghoulam; Callejon, Zielinski, Fabian Ruiz, Insigne; Llorente, Mertens.

PANCHINA: Ospina, Karnezis, Malcuit, Hysaj, Tonelli, Gaetano, Allan, Younes, Elmas, Lozano, Milik.

ALLENATORE: Carlo Ancelotti.

BALLOTTAGGI: Di Lorenzo-Malcuit; Hysaj-Malcuit; Zielinski-Allan; Elmas-Zielinski; Llorente-Milik; Llorente-Lozano.

TORINO

Mazzarri ha sicuramente meno problemi di Ancelotti, con le assenze di Bremer per squalifica e di Zaza in avanti per un affaticamento muscolare. La prima sarà colmata ampiamente dal reintegro in rosa di N'Koulou, mentre la defezione dell'ex Juventus e Sassuolo dovrebbe lasciare campo libero al grande acquisto granata di questa estate, arrivato proprio dal Napoli, Simone Verdi. Pochi i dubbi di formazione, con Sirigu in porta difeso da Izzo, come detto N'Koulou e Bonifazi, che potrebbe rifiatare per Lyanco. Sugli esterni De Silvestri e Ansaldi dovrebbero essere ancora favoriti su Aina e Laxalt, in mezzo al campo sono sicuri del posto Baselli e Rincon. Il dubbio tattico nasce su Meitè, che potrebbe accomodarsi in panchina per fare posto a Iago Falque o Berenguer, per un più offensivo 3-4-2-1 invece del classico e compatto 3-5-2.

TORINO 3-5-2: Sirigu; Izzo, N'Koulou, Bonifazi; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meité, Ansaldi, Belotti, Verdi.

PANCHINA: Ujkani, Rosati, Djidji, Lyanco, Aina, Lukic, Laxalt, Berenguer, Parigini, Edera, Millico, Iago Falque.

ALLENATORE: Walter Mazzarri.

BALLOTTAGGI: Bonifazi-Lyanco; Meitè-Lukic; Meitè-Iago Falque; Meitè-Berenguer; De Silvestri-Aina; Ansaldi-Laxalt.

 

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Corriere della Campania senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. Per coprire i costi del Corriere della Campania e pagare tutti i collaboratori e per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. A breve potrai fare la tua donazione. Grazie

commentA

Leave a reply

Message *

Name *

Email *

advertisement
advertisement